Home / Offerte Week end / Week end Low Cost a Siviglia

Week end Low Cost a Siviglia

Un week end a Siviglia, vuol dire calarsi nell’ epicentro del nuovo lifestyle andaluso, che non rinnega le tradizioni. Come il flamenco, ballo gitano a cui si ispirano anche i giovani stilisti e gli interior designer protagonisti dello stile neo-riad, fusion fra retaggi della dominazione araba e gusto contemporaneo, che caratterizza oggi atelier e alberghi del quartiere più creativo della città, il Barrio di Santa Cruz.

Qui Las Casas del Rey de Baeza, in un palazzotto del 1248, accosta dettagli rustici a un gusto minimal. Ha un patio acciottolato, balconate blu-cobalto e tendine di iuta. Il Petit Palace Santa Cruz, aperto due anni fa, rivisita in chiave design una casa-palazzo del XVIII secolo. Con esiti felici: poltroncine al posto delle fontanelle del patio, soffitti neri in contrasto con le balconate bianche, camere ipermoderne e un’unica stanza al pianoterra che ha conservato nelle travi e nelle piastrelle maiolicate le tracce del passato.

Sempre nel barrio di Santa Cruz, un altro indirizzo creativo è l’eclettica Casa del Maestro del nipote del chitarrista flamenco Niño Ricardo, che in questa casa di ringhiera ha raccolto ricordi di viaggio e tessuti indiani e marocchini. Non c’è ascensore, le camere sono coloratissime e sempre con i fiori freschi, la prima colazione non ha limiti di orario. Su una straduzza dello stesso quartiere si apre il patio del Corral del Rey, inaugurato un anno fa. È qui che il neo-riad tocca il suo apice più chic. Spot di nuova generazione illuminano gli archi, lampade di fattura orientale danno luce al bancone del bar. Tra specchi, arazzi e mobili di arte povera, si arriva alle sei camere arredate con tessuti indiani e caucasici.

In pochi passi si raggiunge la zona di calle Cuna, hot-spot dello shopping sivigliano. La boutique di Pilar Vera, nella calle Rivero, è un’icona della nuova moda flamenca: per quest’anno, maniche dai grandi volumi, tessuti patchwork, viola e azzurri accostati al rosso e all’arancione.
A Siviglia cenare è out. Meglio concedersi il piacere lento e sociale di tapear: un buon indirizzo è il bar Becerríta (Recaredo 9).

Da Siviglia, in un paio d’ore d’auto verso nord, si arriva a Cordova, piccola e segreta. Andando verso sud, invece, si fa tappa a Ronda, cuore dell’Andalusia. Villaggi bianchi e fascinose masserie, grandi vini e sterminate tenute dove ancora si allevano tori da combattimento. Con l’Africa sullo sfondo. Prenota il tuo Volo Low Cost per Siviglia.

About Il Conte

Check Also

Duty free shops: lo shopping che conviene in viaggio

Duty free shops: cosa sono? I duty free shops sono negozi di vendita al dettaglio che non …

One comment

  1. Ciao, sono italiana e vivo a Siviglia da un paio d’anni.
    Da poco ho creato un blog, nel quale è possibile trovare informazioni interessanti sulla città. Vi lascio il link, se volete visitarlo e farvi un giretto da queste parti!
    http://arevalsclassteam.blogspot.com/
    un beso
    Arevals

Lascia un commento