Home / Natale e Feste Religiose / Vijà ‘d Natal e sacra commedia “La favola di Gelindo”

Vijà ‘d Natal e sacra commedia “La favola di Gelindo”

L’usanza dei tempi passati del ritrovarsi nelle cantine per cantare canzoni di Natale o per sentire racconti di storie di un tempo, verrà riproposta a Montà nella Vjà ‘d Natal  la sera della vigilia di Natale in abbinamento con la divota comedia del pastorello Gelindo.

Dalla sera sino all’inizio della Santa Messa di mezzanotte, sulla salita verso il Castello, le cantine e i cortili si animeranno con musica, canti, racconti, assaggi di caldarroste, vin brulè e antichi mestieri per fare da cornice alla rappresentazione teatrale del pastore "Gelindo".

Sacra commedia "La favola del Gelindo"

Il Gelindo, il teatro sacro popolare allestito un tempo nei teatri locali, negli oratori e nelle stalle contadine, è tornato alla ribalta da alcuni anni in molte aree del Piemonte: anche il Roero intende recuperare una sua peculiare versione della "divota cumedia", portando in scena la natività di Cristo vissuta dal pastore-contadino Gelindo e dalla sua famiglia in un nuovo progetto di recupero delle tradizioni orali patrocinato dall’Ecomuseo delle Rocche del Roero e dall’Associazione Astisio.
Il Gelindo è il pastore che per primo accorre in visita alla capanna di Betlemme portando doni, e in ogni presepe è raffigurato come la statuina del pastore con l’agnello sulle spalle e l’inseparabile zampogna.
Una favola sempre attuale messa in scena dalla giovane Compagnia teatrale "L’Angelo Azzurro", che torna a deliziarci per il Natale: il sacro condito con un pizzico di profano e gustose finezze vernacole nella parlata roerina nella Chiesa della Vecchia Parrocchiale a lato del Castello alle ore 21.00, ingresso libero.

Lunedì 24 Dicembre 2007
Montà d’Alba (Cn)
Piazza della Vecchia Parrocchia

[tags]vacanze natale, turismo per caso[/tags]

About Il Conte

Check Also

Dove andare in Europa per il Ponte dell’Immacolata 2018

Come ogni anno arriva il periodo dei ponti invernali dove ci si organizza per qualche …

Lascia un commento