Turismo per Caso – Guide Viaggi e Offerte Vacanze

Turismo per Caso - il Blog

Un viaggio di lavoro che diventa Vacanza...
Un Campo Studio che si trasforma in Viaggio...
Una semplice Gita ma con gli occhi del Turista...
Viaggio, Week-End, Agriturismo, Sagra... e Tu?

Cerca Voli LowCost

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

Viaggio romantico a Verona

Verona in Italia è la città ideale per trascorrere un week end romantico con il proprio partner. Il suo centro storico vanta molte magnifiche rovine romane, seconde solo a quelle della "Caput Mundi": Roma.

Infatti, il monumento per il quale Verona è famosa in tutto il mondo è la sua Arena romana. Risale al 1 ° secolo dC qui  ogni estate si svolgono all’aperto spettacolari opere e concerti. 

Questo grande anfiteatro poteva contenere fino a 25.000 spettatori e il suo interno è ancora perfettamente conservato (anche acustico), purtroppo invece la aprte esterna del muro è caduta durante un terremoto e vi è solo una parte, detta Ala, ancora buona.

L’Arena non deve essere confusa con il Teatro Romano, che si trovava di fronte a Ponte Postumio, diffondendo il suo arco ampio di sedute a gradini sul lato della collina alle spalle, è ancora oggi utilizzato per eventi teatrali estivi.

Altri importanti resti di età molto prospera sono il Ponte di Pietra, l’Arco dei Gavi e le monumentali porte cittadine (Porta Borsari e Porta Leona). 

Questi monumenti sono il segno della grande importanza di questa città in in epoca romana. Probabilmente fondata dai Veneti, divenne città romana nel 49 aC Divenuta cristiana nel 4 ° secolo, fino a diventare l’amata città di Teodorico, re del regno ostrogoto a metà del 5 ° secolo, poi un ducato longobardo e sede di Pipino, re d’Italia sotto l’impero carolingio. Nel 11 ° secolo Verona si è unito al marchio di Baviera e nel 1136 divenne un comune. Verona era la sede papale di Papa Lucio III (Ubaldo Allucignoli di Lucca) 1181-1185, anno in cui il Conclave che elesse Papa Urbano III si è svolto a Verona. Papa Lucio III è sepolto nel coro della Cattedrale, dove c’è una lapide iscritta a lui.

Venuta sotto il potere di Ezzelino da Romano, passò sotto il dominio della famiglia Scaligero, la cui signoria durò dal 1277 fino al 1387, quando cadde nelle mani dei Visconti. Nel 1405 Verona si è volontariamente offerto al Veneziani, sotto il cui governo rimase fino al 1796, quando la Repubblica di Venezia fu invasa da Napoleone. Dopo il breve dominio del Regno d’Italia, Verona fu occupata dagli austriaci nel 1814. Verona, con tutto il Veneto entrò a far parte del neonato Regno italiana solo nel 1866. Il resto è storia contemporanea.

Il nome di Verona è anche conosciuto in tutto il mondo grazie alla tragedia di Shakespeare, Romeo e Giulietta. I luoghi dove, secondo la tradizione, i due giovani amanti vissuti e morti sono visitati da migliaia di turisti e appassionati ogni anno. 

Solo pochi passi da Piazza Erbe, al numero 27 di via Cappello, c’è la Casa di Giulietta, una volta di proprietà del Dal Cappello, o famiglia.


Un piccolo balcone in marmo registra i più famosi versi della tragedia di Shakespeare, in cui Romeo dichiara il suo amore per Giulietta mentre si trova sul balcone. Sempre secondo la leggenda, questa era la casa dove la bella Giulietta la più famoso di tutte le eroine di Shakespeare, ha vissuto. Probabilmente risale al 13 ° secolo, e presenta una facciata in mattoni con finestre trilobate grandi. Non dunque per forza meta di viaggi di lusso, ma anche una dolce meta romantica, questa è la bellissima Verona.

Puoi seguirci tramite RSS Feed oppure Iscriverti alla Newsletter

Commenti

Lascia un Commento

Sei entrato per lasciare un commento.


© 2007 - 2016 Turismo per Caso - powered by La mia Ombra