Turismo per Caso – Guide Viaggi e Offerte Vacanze

Turismo per Caso - il Blog

Un viaggio di lavoro che diventa Vacanza...
Un Campo Studio che si trasforma in Viaggio...
Una semplice Gita ma con gli occhi del Turista...
Viaggio, Week-End, Agriturismo, Sagra... e Tu?

Cerca Voli LowCost

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

Trieste: Omaggio a Strehler

In questa città Strehler era nato e qui è sepolto.
Una serie di iniziative vede collaborare assieme le due istituzioni che maggior titolo hanno per rievocare la figura del regista che ha segnato con il suo lavoro il ‘900 teatrale in Europa, oltre che in Italia. Il Civico Museo Teatrale “Carlo Schmidl” custodisce il Fondo Strehler, un tesoro di documenti, lettere, fotografie, oggetti, generosamente donati al Comune di Trieste da Andrea Jonasson e Mara Bugni che li hanno affidati alla città, affinché preservi la memoria di Strehler e la renda accessibile a tutti coloro che hanno passione e interesse per la scena.

E venerdì 14 dicembre, nella sala Leonardo di Palazzo Gopcevich, il Museo Teatrale “Carlo Schmidl” inaugurerà la mostra intitolata “Strehler privato. Carattere, affetti, passioni”, promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Trieste e dedicata a una selezione dei documenti e degli oggetti presenti nel Fondo.

Si potranno vedere esposti materiali che raccontano Strehler da una diversa prospettiva. Questo tesoro di documenti e oggetti, che trovava posto fino a qualche anno fa nelle case di Giorgio Strehler, a Milano e Lugano, rappresenta un patrimonio davvero inedito, che permette un avvicinamento inconsueto al regista e all’uomo. La mostra scopre uno Strehler privato, confidenziale, per certi tratti addirittura intimo, svelato dai biglietti rinvenuti tra i volumi, dalle lettere inviate e ricevute, dagli oggetti conservati e a lui più cari: il violino della madre, eccellente musicista, il telegramma che annuncia la morte di Brecht, le fotografie personali, e molti altri ancora.

Allestita a Palazzo Gopcevich, che si affaccia sul Canale, la mostra darà rilievo e pubblico accesso a questo patrimonio, oltre che a materiali di lavoro e testimonianze della sua opera di regista. Un volume ne conserverà la traccia e attraverso numerosi interventi ricostruirà il carattere, gli affetti, le passioni di un maestro della scena e della cultura del ‘900 europeo". Visitabile fino al 2 marzo 2008 presso la Sala Leonardo al piano terra di Palazzo Gopcevich, via Rossini 4 (orario lun > dom 9-19), la mostra “Strehler privato” sarà corredata da una serie di iniziative che ne animeranno le giornate. L’attrice Sara Alzetta sarà protagonista il 21 dicembre del recital “Donne di Strehler”. Sergio D’Osmo, scenografo, e Maria Grazia Gregori, critico teatrale, racconteranno “Il mio Strehler” nella programmazione dei Lunedì del Museo (rispettivamente il 21 e il 28 gennaio 2008). Altre iniziative saranno annunciate.

Organizzato da:
Assessorato alla Cultura Comune di Trieste e Civici Musei di Storia ed Artee e Civico Museo Teatrale “Carlo Schmidl”.

[tags]teatro di strehler, mostra strehler, strehler a trieste[/tags]

Puoi seguirci tramite RSS Feed oppure Iscriverti alla Newsletter

Commenti

Lascia un Commento

Sei entrato per lasciare un commento.


© 2007 - 2016 Turismo per Caso - powered by La mia Ombra