Turismo per Caso – Guide Viaggi e Offerte Vacanze

Turismo per Caso - il Blog

Un viaggio di lavoro che diventa Vacanza...
Un Campo Studio che si trasforma in Viaggio...
Una semplice Gita ma con gli occhi del Turista...
Viaggio, Week-End, Agriturismo, Sagra... e Tu?

Cerca Voli LowCost

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

Torino: una gita gustosa

Torino è viva anche se malinconica. E’ sognatrice anche se realista. E’ multiculturale anche se ancora legata alle proprie tradizioni. Torino non è solo residenza sabauda e Mole Antonelliana, è molto di più. E’ soprattutto riscoperta di angoli nuovi e suggestivi, all’insegna dell’originalità e del buon gusto, in tutti i sensi.

Uno speciale dedicato ai templi del palato che a Torino si fanno concorrenza a colpi di cioccolatini, cocktail e invenzioni gastronomiche. Un piccolo tour tra vecchie e nuove glorie della ristorazione torinese.

Per l’aperitivo, S. Carlo e Neu caval d’brons, due caffè che si trovano in piazza S. Carlo. Offrono aperitivi coi quali si può addirittura pasteggiare, tanti sono i mini snack e assaggini che la casa propone.
A pranzo, per chi è abituato a porzioni abbondanti, c’è Il Brande’, a pochi passi dalla stazione (via Massena 5, tel 011.537279): locale curato ed accogliente dove si possono assaggiare l’antipasto caldo alla piemontese, l’albese alla bagna cauda, gli gnocchi al Castelmagno e l’agnello al timo.
Oppure, Tre Galline (in via G. Bellezzia 37, tel. 011.4366553): il tempio della tradizione culinaria piemontese che propone:: insalata di gallina con senape su sarsèt, risotto alla finanziera e fritto misto alla piemontese. Conveniente il “piatto unico” a mezzogiorno.

Per chi poi non rinuncia alla merenda tre bar, uno meglio dell’altro. Pepinoin piazza Carignano 8. Si tratta di una celebre antica gelateria. Da gustare il gelato ricoperto, seduti su una panchina della piazza. Qui si può ammirare il palazzo Carignano, sede del primo parlamento italiano.
I più raffinati andranno da Baratti, è in piazza Castello 27 (tel. 011.5613060). È Il bar più chic e più vecchio di Torino, classe 1858. Suprema la cioccolata calda e sterminata la scelta di pasticcini e biscottini. Ci andava Guido Gozzano che gli ha dedicato una poesia: “Alle signore golose”.
E poi il mitico Pejrano, in corso Moncalieri 47 (tel. 011.6602202). Speciali cioccolatini Grappini, e pasta di cioccolato amaro al miele, cacao e nocciole in vaso.

Da visitare assolutamente è quel piccolo salone del gusto che è Paissa (Piazza S. Carlo, 196): da più di un secolo propone specialità da tutto il mondo, dai prodotti indiani ai dolci argentini, dalle specialità regionali italiane fino alla tradizione dolciaria torinese (non perdetevi il gianduiotto della casa di un chilo di peso!).

Per rimanere in tema, un simpatico e originale modo di cenare è rappresentato dal tram-ristorante (solo su prenotazione, tel. 011 5811900), una vettura degli anni ’50 arredata da Giugiaro sulla quale gustare un pasto mentre si gira per la città. Da provare, preferibilmente per cena.

La cena si avvicina e la fame pure? Osteria Antiche Sere in via Cenischia 9 (011.3854347): una vera trattoria a gestione familiare, con un simpatico dehor nel cortiletto per l’estate. Si mangiano tomini elettrici, acciughe al bagnetto verde, pasta e fagioli e arrosto di coniglio al vino bianco.
Chi vuole allontanarsi dal centro può andare a cena in agriturismo. Per esempio presso la Cascina Le Verne in Frazione Tuninetti a Carmagnola (TO) (tel. 011.9795308, cell. 336.208157). Il locale si trova nella pianura carmagnolese ai confini con la provincia di Cuneo e a 25 km da Torino. E’ un ex-convento del Settecento attentamente ristrutturato. Si producono e si mangiano cereali, asparagi, peperoni e altre verdure. Oltre, naturlamente (è il caso di dirlo) ai piatti tipici della zona. Qui si può anche pernottare.

La sera stanchi si va a dormire. Oltre all’agriturismo di Carmagnola, facendo qualche chilometro in più, ecco Cascina Neri, via Cascina Neri 39, Ceresole d’Alba (CN) (tel. 0172.574543). A due passi dall’affaccio sulle pittoresche colline del Roero e delle Langhe. Il casolare, di recente ristrutturazione, accoglie insieme la dimora dei proprietari e le camere per gli ospiti. Ampio cortile e verdi prati rendono appetibile il soggiorno a famiglie con bambini.
A Torino potete riposarvi presso l’Hotel Sila in piazza Carlo Felice 80 (tel. 011.544086). Una pensione molto tranquilla pur trovandosi in pieno centro città. Economica. Oppure, Hotel Statuto in via Principi d’Acaja 17 (tel. 011.4344638).

[tags]gita-gustosa, ristoranti-torino, torino, turismo-per-caso, week-end[/tags]

Puoi seguirci tramite RSS Feed oppure Iscriverti alla Newsletter

Commenti

Lascia un Commento

Sei entrato per lasciare un commento.


© 2007 - 2016 Turismo per Caso - powered by La mia Ombra