Turismo per Caso – Guide Viaggi e Offerte Vacanze

Turismo per Caso - il Blog

Un viaggio di lavoro che diventa Vacanza...
Un Campo Studio che si trasforma in Viaggio...
Una semplice Gita ma con gli occhi del Turista...
Viaggio, Week-End, Agriturismo, Sagra... e Tu?

Cerca Voli LowCost

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

Spagna “on the road”, un tour dell’Andalusia

L’Andalusia è una meta turistica di fama internazionale e non a torto: le feste popolari, i paesini di campagna e i sapori prelibati la rendono unica nel suo genere. In particolare, l’Andalusia si presta al turismo “on the road”, con molti viaggiatori che scelgono la formula della vacanza in auto per godere appieno della bellezza di questa calda e animata regione spagnola.

Olvera church, Andalusia

L’itinerario classico parte da Siviglia per muoversi lungo la costa, raggiungere Malaga e poi tornare nell’entroterra a Granada. A Siviglia da non perdere è la Cattedrale di Santa Maria, da molti considerata la più grande del mondo in stile gotico; dalla cima della sua torre, la Giralda, una piattaforma vi permetterà di godere di una vista stupenda della città dall’alto di 70 metri di altezza.

Uscendo da Siviglia, imperdibile una visita al borgo medioevale di Carmona, circondato dalle mura arabe, a vedere i resti dell’antica moschea e della necropoli romana. A questo punto si devia verso sud e si imbocca la E-5 fino a Cadice, per poi guidare lungo la costa ed arrivare nella splendida Tarifa. Salendo lungo la costa è consigliabile deviare nell’entroterra per visitare Ronda: il paesino è diviso in città nuova e città vecchia, a loro volta connesse da un suggestivo ponte che da solo potrebbe fare la bellezza del luogo. Il Puente Nuevo risale al settecento, è lungo fino a sessanta metri ed è costruito a circa 160 metri di altezza; il paese, infatti, è arroccato su uno sperone di roccia elevato rispetto la pianura sottostante. Ronda ospita anche l’arena più antica di Spagna, ed è famosa sia per la corrida che per la sua scuola di equitazione.

Cordoba e Granada rimangono mete irrinunciabili; si consiglia di prenotare immediatamente una visita alla Alhambra di Granada, la fortezza reale, le cui file per entrare possono essere davvero interminabili. A Cordoba è d’obbligo una passeggiata attraverso il quartiere ebraico e una visita alla Metzquita, la cattedrale di origina araba.

L’Andalusia è facilmente raggiungibile in auto, ma si consiglia di arrivare in aereo e poi noleggiare sul posto; il periodo migliore per visitare l’Andalusia è comunque in primavera (da evitare luglio e agosto per il caldo torrido) e per gli alloggi c’è sempre il campeggio per una vacanza in stile “low cost”. Per maggiori informazioninoleggio auto Spagna.  

Puoi seguirci tramite RSS Feed oppure Iscriverti alla Newsletter

Commenti

Lascia un Commento

Sei entrato per lasciare un commento.


© 2007 - 2016 Turismo per Caso - powered by La mia Ombra