Turismo per Caso – Guide Viaggi e Offerte Vacanze

Turismo per Caso - il Blog

Un viaggio di lavoro che diventa Vacanza...
Un Campo Studio che si trasforma in Viaggio...
Una semplice Gita ma con gli occhi del Turista...
Viaggio, Week-End, Agriturismo, Sagra... e Tu?

Cerca Voli LowCost

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

Settimana bianca low cost: dove andare e dove dormire

Nei primi giorni di dicembre è in programma l’apertura della maggior parte dei comprensori e delle stazioni sciistiche sia in Italia che nel resto d’Europa. Molti turisti stanno facendo le loro valutazioni e, con un occhio attento al portafogli, si accingono a prenotare una vacanza in montagna. Le tendenze della stagione invernale 2012-2013, secondo gli esperti, sono almeno due, entrambe incentrate sul risparmio. Si va quindi alla ricerca da una parte di una meta low cost e dall’altra di strutture ricettive economiche. In questo senso spiccano le località sciistiche dell’est Europa: Zakopane in Polonia, Kranjska Gora nella vicina Slovenia, Medvednica in Croazia e Borovets in Bulgaria.

settimana bianca low cost 

In particolare quest’ultima si è appena aggiudicato il premio come meta sciistica più economica del Vecchio Continente mentre a Medvednica si potrà scoprire l’altra faccia della Croazia, non solo mare e tramonti mozzafiato ma anche tanta neve. Se c’è una caratteristica che accomuna queste 4 località quella è senza dubbio l’accoglienza: hotel e strutture ricettive combattono per strappare quote di mercato ai più rinomati – e più costosi – punti di riferimento dello sci in Europa centrale, ed un modo per farlo è quello di offrire servizi esclusivi e prezzi al di sotto di quelli a cui eravamo abituati.

Chi invece non vuole rinunciare al fascino ed alla bellezza delle Dolomiti, delle Alpi e dei super organizzati comprensori svizzeri, tedeschi ed austriaci, avrà una valida alternativa agli alberghi 4 e 5 stelle: ora infatti si può dormire negli ostelli. Strutture ospitali che si trovano in alta quota e a due passi dagli impianti di risalita.


Prezzi contenuti, possibilità di prepararsi qualcosa da mangiare e servizi minimi valgono bene la rinuncia a piscine al coperto, aree Spa&wellness, lusso e nouvelle cousine. D’altronde perché rinunciare ad un week end in montagna se si può risparmiare? Su http://www.offerteviaggiweekend.it/ tante informazioni a disposizione di chi sta organizzando un fine settimana in montagna.

Puoi seguirci tramite RSS Feed oppure Iscriverti alla Newsletter

Commenti

Lascia un Commento

Sei entrato per lasciare un commento.


© 2007 - 2016 Turismo per Caso - powered by La mia Ombra