Turismo per Caso – Guide Viaggi e Offerte Vacanze

Turismo per Caso - il Blog

Un viaggio di lavoro che diventa Vacanza...
Un Campo Studio che si trasforma in Viaggio...
Una semplice Gita ma con gli occhi del Turista...
Viaggio, Week-End, Agriturismo, Sagra... e Tu?

Cerca Voli LowCost

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

Romantici chalet e specialità savoiarde. Terme e slitte

Un angolo di Francia eco-chic. Dove si pattina su laghi ghiacciati e poi, davanti al caminetto, si gustano torte e cioccolata calda nel settecentesco Chalet Ardent (tel. 0033.45.03.84.206), ritiro bon ton di Morzine. E dove il rispetto per l’ambiente è autentico e significa piccoli chalet a fondo valle invece di albergoni tipo Sestrière e shuttle elettrici per chi ama il pianeta e decide di lasciare l’auto in albergo. Les Gets, Morzine-Avoriaz, Morgins sono alcuni dei borghi delle Portes du Soleil, area fra Alta Savoia e Svizzera a un tiro di schioppo dall’Italia.
Ci sono 650 chilometri di piste, sospese fra il cucuzzolo del Monte Bianco e il blu del lago di Ginevra: mica male per un comprensorio amato perché abbina lo stile silenzioso a un panorama da urlo. Ci sono anche 694 cannoni pronti a sparare neve; negli ultimi anni i fiocchi sono peraltro scesi dal cielo, abbondanti, densi e compatti.

Ma è roba da far perdere la testa anche ai più pigri: rapiti dalle travi a vista e dalle stufe in ceramica degli chalet in perfetto stile montanaro, si può anche passare un weekend chiusi dentro, facendo finta che fuori ci sia la bufera. Altrimenti ci si può dedicare allo shopping nei blasonatissimi negozi di Morzine. Obbligatoria la visita a Bonbonnière in route de la Plagne: accoglie i clienti con una fontana da cui, invece dell’acqua, zampilla cioccolato liquido. Nella Poterie (rue du Bourg, tel. 0033.450.79.00.67) Gérard Menu crea, a partire da dieci euro, piccoli capolavori di ceramica savoiarda o, nella boutique Angel des Montagnes (a Les Gets, in rue du Centre), cose per case in stile alpino-raffinato. Sempre a Les Gets, una visita merita anche il delizioso Musée de la Musique Mécanique (tel. 0033.450.79.85.75). In alternativa, si può fare un salto in Svizzera per immergersi nelle acque a 32 gradi del Thermes Park di Val d’Illiez. O magari prendere la strada per Yvoire (un’ora di macchina), e scoprire il fascino della San Gimignano del lago Lemano.

Per una cena da veri gastronauti in stile savoiardo, si torna a Morzine e ci si accomoda (la prenotazione è di rigore) al ristorante La Chamade (tel. 0033.450.79.13.91): legno, fiori secchi e ricette rivisitate di Thierry, enfant prodige dei fornelli (e figlio dei proprietari) che ha studiato sotto lo chef Paul Bocuse. Charme di montagna anche al ristorante La Chalande di Ardent dove in stagione servono deliziose zuppe ai funghi (tel. 0033.450.79.19.69).
Il giorno dopo si smaltisce sulle piste o, meglio, con una corsa sulla slitta trainata da husky. L’alternativa? Parapendio, ciaspolate, o una corsa nel bosco, questa volta da pigroni, su slitte trainate da cavalli (per informazioni e prenotazioni su slitte e sport vari: Maison des Gets tel. 0033.450.75.80.80).

Puoi seguirci tramite RSS Feed oppure Iscriverti alla Newsletter

Commenti

Lascia un Commento

Sei entrato per lasciare un commento.


© 2007 - 2016 Turismo per Caso - powered by La mia Ombra