Turismo per Caso – Guide Viaggi e Offerte Vacanze

Turismo per Caso - il Blog

Un viaggio di lavoro che diventa Vacanza...
Un Campo Studio che si trasforma in Viaggio...
Una semplice Gita ma con gli occhi del Turista...
Viaggio, Week-End, Agriturismo, Sagra... e Tu?

Cerca Voli LowCost

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

Puglia da sogno: il Gargano ed il Salento

Proteso verso le coste dalmate, circondato per tre lati dall’Adriatico e separato dalla dorsale appenninica dal Tavoliere, il Gargano rappresenta una realtà naturalistica, storica e gastronomica unica. Prenota una Vacanza in Puglia

Lo stesso mare che ha contribuito a isolare il promontorio, infatti, lo ha anche messo in contatto con popolazioni straniere come gli slavi, i greci e i saraceni, i nemici di sempre. Ognuno ha lasciato a questa terra un’eredità che si è fusa con le precedenti, dando così vita a una cultura e a un mondo di tradizioni che sono pugliesi, ma non solo e non così tanto.

L’intera area dal 1991 è tutelata da un parco naturale, che con i suoi 120 mila ettari e 12 ecosistemi differenti è la più estesa in Italia e quella con il maggior grado di biodiversità in Europa. Nel Gargano non ci sono solo quasi 150 chilometri ininterrotti di baie, spiagge e calette, ma anche il bosco impenetrabile della Foresta Umbra, i paesi mistici e medievali di San Giovanni Rotondo e Monte Sant’Angelo e una lunga serie di testimonianze e siti romani, dauni (gli abitanti della zona nel I millennio a. C.), svevi, normanni… E, così, a tavola non ci sono solo i sapori del mare, con olio e vino da medaglia, ma anche i formaggi e gli insaccati che vengono dalla montagna, la frutta e gli ortaggi di un mondo che è insieme marinaro e contadino.

Bagnato da due mari, lo Jonio e l’Adriatico, sospeso tra Occidente e Oriente, il Salento, in Puglia, è una terra contrastata e saporita, non solo nelle specialità gastronomiche. Le città sono un insieme di contaminazioni, tra lo stile barocco e quello moresco, le coste sono da un lato alte e scoscese, dall’altra lunghe e sabbiose. Il fascino di quest’area geografica, che si butta in mare scandendo la fine dello stivale italiano, risiede proprio in questa doppia anima, imprevedibile e affascinante.

Una vacanza nel Salento, per quanto varia, è comunque all’insegna della semplicità. Bisognerebbe percorrerla senza fretta fino all’estremo confine d’Italia, a Santa Maria di Leuca e ritorno, per godere della bellezza dei luoghi e per immergersi nelle tante culture che qui hanno segnato la storia.

Puoi seguirci tramite RSS Feed oppure Iscriverti alla Newsletter

Commenti

Lascia un Commento

Sei entrato per lasciare un commento.


© 2007 - 2016 Turismo per Caso - powered by La mia Ombra