Turismo per Caso – Guide Viaggi e Offerte Vacanze

Turismo per Caso - il Blog

Un viaggio di lavoro che diventa Vacanza...
Un Campo Studio che si trasforma in Viaggio...
Una semplice Gita ma con gli occhi del Turista...
Viaggio, Week-End, Agriturismo, Sagra... e Tu?

Cerca Voli LowCost

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

Parigi: le migliori mostre d’arte di fine 2012

Quando programmare una settimana di vacanza a Parigi?

Se qualcuno me lo chiedesse ora io risponderei che qualsiasi momento da ora fino alla fine del 2012 è buono per trascorrere una vacanza nella capitale francese. Ed il motivo principale è rappresentato dalle numerose mostre d’arte che renderanno Parigi una città assolutamente da non perdere non solo per tutti gli appassionati ma anche per i neofiti.

 

Ecco una piccola guida alle principali esposizioni in programma nei prossimi mesi a Parigi: al Grand Palais va in scena Edward Hopper. Le opere del grande maestro statunitense della prima metà del ‘900 saranno in esposizioni nelle sale dell’edificio dell’arte mostrando ai visitatori gli aspetti più nascosti, ma al tempo stesso più popolari, di un Paese in continua evoluzione e trasformazione. Uno sguardo realistico, romantico, simbolista ma anche formale sugli Usa.

Sempre nel Grand Palais ci sarà spazio anche sull’affascinante figura di bohemienne che ha caratterizzato non solo l’arte ma un intero stile di vita nell’Ottocento. In esposizione oltre 180 lavori tra scritti, tele ed opere che tracciano un quadro dello stereotipo di questa figura.

Ma Parigi a fine 2012 è sinonimo anche di arte italiana con la prima mostre nella capitale dedicata alla “veduta”: Canaletto e Guardì sono gli assoluti protagonisti di questa esposizione sul genere pittorico che ha spesso avuto troppo poca rilevanza rispetto ad altri. Sessanta opere straordinarie ed eccezionali visibili nella sale del Muse’e Jacquemart-Andre’ che faranno luce su quello che può essere solo in parte definito un movimento che vide la sua nascita all’inizio del XVII secolo. Oltre ai maestri Canaletto e Guardì, ci saraà spazio anche per le opere di altri artisti tra cui spiccano Gaspar van Wittel, Carlevarijs Luca, Michele Marieschi, Bernardo Bellotto, da cui si evince l’importanza dei “vedutisti” italiani.

Non resta altro da fare che prenotare al più presto una vacanza a Parigi per un vero e proprio tour tra i suoi musei.

Puoi seguirci tramite RSS Feed oppure Iscriverti alla Newsletter

Commenti

Lascia un Commento

Sei entrato per lasciare un commento.


© 2007 - 2016 Turismo per Caso - powered by La mia Ombra