Turismo per Caso – Guide Viaggi e Offerte Vacanze

Turismo per Caso - il Blog

Un viaggio di lavoro che diventa Vacanza...
Un Campo Studio che si trasforma in Viaggio...
Una semplice Gita ma con gli occhi del Turista...
Viaggio, Week-End, Agriturismo, Sagra... e Tu?

Cerca Voli LowCost

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

Mercatini di Natale a lume di Candelara

Consacrato dal successo delle scorse edizioni torna lungo le vie del borgo e del castello di Candelara il mercatino natalizio dedicato al mondo delle candele di tutte le forme, colori e dimensioni.
Il paese lega il suo nome al latino “
Candelaria o festum candelarum”, e le tre candele accese su tre colline stilizzate rappresentate nello stemma manifestano il legame storico con l’evento.
Una lunga storia di candele, un’originale tradizione che è nata nei paesi del Nord Europa e che, via via diffusasi anche in Italia, ha trovato a Candelara il suo luogo d’elezione.

L’Officina di Babbo Natale, un grande spazio con elfi, laboratori, giochi, attrazioni per bambini. Sarà questa una delle tante novità in programma per il 6-7 e 8 dicembre 2008 a Candelara di Pesaro. Nel ridente borgo sulle colline di Pesaro è in programma infatti la quinta edizione Candele a Candelara, la prima festa in Italia dedicata alle candele che – rinnovando un rito avviato sin dalla prima edizione – programmerà durante le svolgimento della festa, lo spegnimento di tutta l’illuminazione elettrica per tre volte al giorno: alle 17.30, alle 19.30 e alle 21.30 per almeno 15 minuti. Quarantacinque minuti al giorno, per due ore e un quarto complessive, che faranno piombare le colline attorno a Pesaro in una sorta di black-out programmato e riporteranno indietro nel tempo il borgo medievale a quando tutto era rischiarato dalla luce delle fiammelle. Il momento di maggiore richiamo della festa quindi, in cui l’intero paese sarà rischiarato solo dalla luna e da mille fiammelle accese: un momento romantico, magico e suggestivo che renderà il clima della festa ancor più natalizio.
L’evento ha acquisito fama nazionale incuriosendo folle di turisti e di amanti della poesia sprigionata dalla luce e dal tepore di ciò che era l’unica risorsa luminosa dei nostri nonni.
Candelara diventerà per tre giorni anche la capitale dei sapori: una grande tensostruttura riscaldata offrirà assaggi e degustazioni con specialità di stagione che renderanno la visita ancor più caratteristica: dal vino novello al vin brulè, dalle caldarroste ai bomboloni caldi, dalle frittelle di mele, alle olive fritte, dalla polenta al baccalà con le patate e altri invitanti piatti tipici. ll mercatino, inoltre, immerso nella magia di mille luci di candele accese, le renderà protagoniste insieme ad oggettistica legata al Natale di alto livello artigianale ed artistico.

Le tre giornate saranno animate da artisti di strada, giullari, cantastorie, armonie natalizie eseguite da zampognari, pifferai e da 35 babbo natale preceduti da una slitta colma di doni, concerti e cori natalizi, una suggestiva “officina di Babbo Natale”, una slitta trainata da una renna vera, laboratori per costruire candele e bigliettini personalizzati, i folletti di babbo natale saranno le vere animazioni per bambini.

Puoi seguirci tramite RSS Feed oppure Iscriverti alla Newsletter

Commenti

Lascia un Commento

Sei entrato per lasciare un commento.


© 2007 - 2016 Turismo per Caso - powered by La mia Ombra