Turismo per Caso – Guide Viaggi e Offerte Vacanze

Turismo per Caso - il Blog

Un viaggio di lavoro che diventa Vacanza...
Un Campo Studio che si trasforma in Viaggio...
Una semplice Gita ma con gli occhi del Turista...
Viaggio, Week-End, Agriturismo, Sagra... e Tu?

Cerca Voli LowCost

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

Lawrence Carroll a Venezia

Un progetto coraggioso, una mostra fino al 4 maggio 2008 come opera d’arte totale, in nove sale e quaranta opere al secondo piano del Museo Correr. Dei venticinque anni di carriera di Lawrence Carroll, artista americano di origine australiana, non si propone un’impaginazione critica, né una sequenza cronologica, ma un lavoro creativo nel quale l’artista si esprime liberamente negli spazi espositivi attraverso installazioni site specific, adatte alle diverse dimensioni degli ambienti. Ogni installazione si lega con un sottile filo di riferimenti interni alle sale contigue, in un continuo variare di percezioni visive e spaziali, di materiali e di temi, di tipologie di opere: a parete, di spigolo, a pavimento, di grandi e di piccole dimensioni, con inserti ed oggetti o più rigorosamente astratte, in un percorso altamente poetico.

In un’epoca dominata dalla tecnologia, l’arte di Carroll nasce direttamente dalla sua sensibilità, dal suo sguardo e dalle sue mani, come necessità primaria di conferire umanità all’oggetto della comunicazione visiva. Maestri dichiarati sono Rothko e Rauschenberg per l’uso del colore e il recupero della memoria, i minimalisti per la semplicità delle forme e il rapporto con lo spazio, ma soprattutto Morandi, con cui sente affinità sostanziali nella ricerca della complessità presente sotto l’apparente semplicità di umili oggetti quotidiani, sempre riproposti in un costante lavoro di approfondimento. Costruendo da sé i telai, come Morandi, Carroll sperimenta le diverse possibilità di porsi nello spazio della tela dipinta, con elementi di dimensioni molto diverse, spesso assemblati tra loro, sporgenti dal muro, con una profondità accentuata che rivela nuovi modi creativi ed equilibri sottili di pieni e di vuoti, di chiari e di scuri, di opacità e trasparenze. I telai in legno diventano volumi concavi o convessi, che interagiscono con l’ambiente. Contengono a loro volta oggetti – fiori, lampadine, scarpe, tele dipinte e ripiegate su se stesse – che si rivelano come frammenti poetici. Il lavoro di Carroll non è assemblaggio né installazione nel modo abituale alla produzione artistica contemporanea: legno, tela, colore ad olio e cera servono oggi come nei secoli passati ad esprimere fisicamente con la complessità delle forme e dei colori un’umanità profonda e non aggressiva. La tonalità dei quadri è apparentemente uniforme, quasi monotona e monocorde come giorni che si susseguono tutti uguali. Il colore è, per scelta, quasi un non-colore, ottenuto con strati successivi fino a lasciar trasparire solo in parte il fondo, spesso costituito da tessuti rigati. La riflessione assume come punto di partenza la drammaticità dell’esistenza umana colta nelle periferie urbane. Raccoglie materiali abbandonati lungo le strade, per poi assemblarli in modo approssimativo, ricoprendoli in seguito con tele dipinte da colori smunti, pallidi, giallastri. L’atto poetico della creazione artistica, li fa rinascere: ciò che appare inutile, tragicamente votato alla decomposizione, un rifiuto, uno scarto, può essere trasformato, riportato a nuova vita, acquisire nuova dignità. Un oggetto, sottratto al proprio mondo e re-intepretato dall’artista, si fa simbolo, in qualche modo, dell’attesa di riscatto di tutti coloro che attendono una rinascita concreta, reale, in questo mondo.

Informazioni turistiche

Azienda di Promozione Turistica
Castello 5050
30122 Venezia
Tel +39 041 5298711
Fax: +39 041 5230399
info@turismovenezia.it

Ingresso

Intero 8,00 euro
Ridotto 5,00 euro (ragazzi 6-14 anni, studenti 15-29 anni, over 65, residenti Comune di Venezia, gruppi di almeno 15 persone, acquirenti dei biglietti per I Musei di Piazza San Marco, Museum Pass Musei Civici Veneziani, classi di studenti accompagnati dall’insegnante)
Gratuito (bambini fino 5 anni, portatori di handicap con accompagnatore, guide autorizzate, insegnanti)

Indirizzo dell’evento

Museo Correr

Piazza San Marco, 52
Venezia
Tel 041 5209070

Puoi seguirci tramite RSS Feed oppure Iscriverti alla Newsletter

Commenti

Lascia un Commento

Sei entrato per lasciare un commento.


© 2007 - 2016 Turismo per Caso - powered by La mia Ombra