Turismo per Caso – Guide Viaggi e Offerte Vacanze

Turismo per Caso - il Blog

Un viaggio di lavoro che diventa Vacanza...
Un Campo Studio che si trasforma in Viaggio...
Una semplice Gita ma con gli occhi del Turista...
Viaggio, Week-End, Agriturismo, Sagra... e Tu?

Cerca Voli LowCost

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

LA VACANZA IN OSTELLO AD AMSTERDAM È LOWCOST!

Insieme a Parigi, Londra e Berlino, Amsterdam é sicuramente una delle città più amate dai turisti. Non potrebbe essere diversamente, visto il fascino incredibile di questa Venezia del nord: una metropoli a misura d’uomo, caratterizzata da paesaggi da cartolina (basti pensare ai suoi tantissimi canali, divenuti patrimonio UNESCO, tra tutti citiamo l’Herengracht, il Singel, il Prinsengrach e il Keizersgracht), una scena culturale vivacissima, musei imperdibili (tra tutti citiamo il Van Gogh Museum, la Casa di Anna Frank e il Rijksmuseum) e una fama internazionale per tutto quello che riguarda il proibito (dalla cannabis dei coffee shop al quartiere a luci rosse). Insomma, quando si viaggia ad Amsterdam di certo non ci si annoia, semmai il rischio è un altro, ovvero spendere troppo! In questo articolo andiamo a vedere come organizzare un weekend nella perla olandese senza rimanere al verde: aspettati tanti consigli sui voli, sui mercatini, sui ristoranti e sugli ostelli ad Amsterdam dove è possibile risparmiare qualcosa e divertirsi un mondo.

AMSTERDAM_1

COME ARRIVARE AD AMSTERDAM: Dall’Italia si può contare su diverse compagnie lowcost che raggiungono l’aeroporto di Amsterdam Schiphol: la soluzione principale è Transavia che vola da Bari, Bologna, Catania, Lamezia Terme, Napoli, Olbia, Palermo, Pisa, Roma Fiumicino, Torino e Venezia. Altrimenti c’è Easyjet che vola da Milano Malpensa, Olbia, Roma Fiumicino e Venezia (da maggio 2015), o ancora Vueling. Prenotando con un po’ di anticipo si riescono a trovare offerte a/r davvero convenienti e una volta all’aeroporto Schiphol in qualsiasi orario ci sono numerosi treni per raggiungere la stazione centrale (tempo di percorrenza: circa 15 minuti). Se proprio non riesci a trovare voli lowcost per Schiphol c’è un’alternativa, meno comoda, ma che può farti risparmiare. Sempre con Transavia, o con Ryanair puoi infatti arrivare a Eindhoven, una meta su cui si vola solitamente a prezzi bassi. Da questo aeroporto (situato a circa 120 km a Sud-Est della capitale olandese) c’è un bus diretto che porta ad Amsterdam in circa 2 ore. Il biglietto se acquistato online sul sito www.airexpressbus.com costa 22,50€ per l’andata, o 38,50€ per l’andata e ritorno.

DOVE ALLOGGIARE AD AMSTERDAM: Dormire in centro può costare davvero tanto e non sempre la qualità degli alberghi rispecchia la spesa…ma c’è una soluzione che forse non avevi considerato: se vuoi spendere poco e divertirti tanto devi prenotare un ostello ad Amsterdam Le alternative non mancano, la qualità è mediamente alta e i prezzi rispetto agli hotel sono davvero bassi! Ecco qualche esempio per rendere l’idea della spesa e della varietà di sistemazioni disponibili: ci sono ostelli boutique come Hostel Van Gogh, dove troverai arredi di design, servizi di lusso e un mix di soluzioni che vanno dalla doppia superior alle ampie camerate (prezzi da 19€); ci sono ostelli female friendly come Hostelle dove i maschietti non possono entrare e ogni dettaglio è studiato con cura (prezzi da 17€); e ci sono una miriade di ostelli economici per chi vuole semplicemente dormire ad Amsterdam spendendo poco. Basti pensare che strutture come Hostel Croydon, Hostel Leidseplein e Inner Amsterdam consentono di dormire in centro a circa 12€ a notte! Un ultimo consiglio, meno lowcost, ma sicuramente da valutare: ci sono diversi ostelli a Amsterdam che si trovano all’interno di vere house boat. Soggiornare in queste strutture è un’esperienza straordinaria per vivere letteralmente immersi nei canali della città!

hostelle

Per ulteriori informazioni e per confrontare tutte le offerte ti consigliamo di dare un’occhiata anche agli ostelli di HostelsClub, un’azienda italiana con esperienza decennale nel settore dell’ospitalità lowcost in Olanda e in tutto il mondo.

DOVE FARE SHOPPING AD AMSTERDAM: Se vuoi fare acquisti originali ad Amsterdam ti consigliamo di fare un salto al 9 Streets nel quartiere di Jordaan (www.theninestreets.com). Si trova a 2 minuti da piazza Dam e dal Palazzo Reale ed è un pittoresco reticolo di strade, dove si rischia di passare una giornata senza nemmeno accorgersene. Passeggiando tra viuzze e canali ci si imbatte in una serie infinita di boutiques, negozi di design, gioiellerie, gallerie d’arte e tra un aquisto e l’altro non mancheranno bar, café e ottimi ristoranti dove prendersi una pausa gourmet! Altro paradiso dello shopping è costituito dai mercatini: assolutamente da non perdere l’Albert Cuyp Market, un mercato di strada tradizionale (nasce nel 1905), aperto dal lunedì al sabato dalle 9:00 alle 17.00. Si trova nel cuore di De Pijp, il quartiere latino di Amsterdam, ed è zeppo di banchetti che vendono frutta e verdura, oltre agli immancabili fiori e prodotti di artigianato locale. Qui puoi anche fare uno spuntino con un’aringa, o con un delizioso waffles appena preparato e ricoperto di sciroppo! Da vedere e da vivere anche l’Ijhallen Market (www.ijhallen.nl), il più grande mercato delle pulci di tutta l’Olanda! Si tiene una volta al mese, nella prima periferia a nord di Amsterdam (prendi il ferry da Central Station fino alla NDSM area) e può essere una vera sfida…prova a vedere quante cose puoi comprare con 20 euro! Se te la cavi nel contrattare con i venditori potresti tornare a casa con un bel bottino di vestiti vintage e oggetti di seconda mano.

amsterdam-bici

DOVE MANGIARE AD AMSTERDAM: I mercatini citati sopra non sono l’unico posto dove mangiare bene a prezzi economici e in città certo non mancano soluzioni lowcost di vario tipo: come tutte le metropoli anche ad Amsterdam si può assaggiare qualsiasi cucina internazionale. Ad esempio al Couscous Club nel quartiere De Pijp con poco meno di 20€ potrai assaggiare uno dei 3 piatti di couscous che ogni giorno vengono preparati con ingredienti freschi e secondo le ricette tradizionali (e la domenica ci sono anche dei concerti). Se preferisci qualcosa di più tipico dei Paesi Bassi vai da La Falote, dove troverai ottimi menu a partire da 16€ e un ambientazione tipicamente olandese. Se sei fortunato lo chef uscirà dalla cucina e suonerà una canzone con la sua fisarmonica, tra l’entusiasmo dei locali. Il cibo è ottimo, genuino come la cucina olandese sa essere, e la torta di mele è semplicemente deliziosa. Se cerchi un pasto sano punta dritto al De Waaghals, il miglior ristorante vegetariano di Amsterdam: anche questo si trova in un tranquillo viale alberato del quartiere De Pijp, ha eleganti interni minimal e i piatti sono squisiti e presentati con cura. La maggior parte degli ingredienti è biologica, anche i vini e le birre, e per una cena si spende sui 20€.

Puoi seguirci tramite RSS Feed oppure Iscriverti alla Newsletter

Commenti

Lascia un Commento

Sei entrato per lasciare un commento.


© 2007 - 2016 Turismo per Caso - powered by La mia Ombra