Turismo per Caso – Guide Viaggi e Offerte Vacanze

Turismo per Caso - il Blog

Un viaggio di lavoro che diventa Vacanza...
Un Campo Studio che si trasforma in Viaggio...
Una semplice Gita ma con gli occhi del Turista...
Viaggio, Week-End, Agriturismo, Sagra... e Tu?

Cerca Voli LowCost

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

La Toscana è sempre più affascinante

Pronto a trascorrere un soggiorno in Toscana?

L’itinerario parte dal cuore del Chianti, in quell’angolo di campagna toscana che sembra nata per la gioia di pittori e fotografi. Lungo la via Chiantigiana, che congiunge Firenze a Siena, è tutto un susseguirsi di colline armoniose, vigneti diligenti e borghi che incantano al primo sguardo.

Ma non crediate che il tempo si sia fermato: perché è proprio qui, tra Tavarnelle Val di Pesa e Gaiole in Chianti, che si trovano alcune delle più moderne beauty farm dove lasciarsi tentare da massaggi con la torba e rituali ayurvedici.

Da Rapolano Terme, incastonata tra i rilievi delle Crete senesi e i boschi fitti di querce, ci si inerpica fino alla ripida Cortona, in val di Chiana, per scendere poi lungo le rive del lago Trasimeno, romanticamente sospeso tra Toscana e Umbria.

Si riparte dalle strade di Montepulciano, ”perla del Cinquecento“ e patria del raffinato cantore Poliziano e si conclude il viaggio a Chianciano Terme, che affonda le sue radici nei misteri degli Etruschi e nel potere curativo delle sue sorgenti termali.

Sul litorale grossetano c’è una terra che ha il fascino degli scampati. Salvata dal cemento e dagli uomini, dall’inquinamento e dalle offese del tempo. È la zona meno popolata dell’Italia continentale, un pezzo di mondo selvaggio, fatto di grandi spazi dove si muovono mandrie allo stato brado, baie solitarie dove pascolano daini e cervi, boschi dove si nascondono volpi e cinghiali.

Un posto protetto da decine di riserve naturali, dimenticato dagli uomini, che sono andati ad abitare qualche chilometro più in là, negli splendidi borghi antichi disseminati sulle colline.

Forse per questo la bassa Maremma di costa, distesa lungo l’Albegna e l’Ombrone, allungata in mare a pugno sull’Argentario, va scoperta con l’animo dei viaggiatori di un tempo. A piedi, in barca o in sella a un cavallo.

Puoi seguirci tramite RSS Feed oppure Iscriverti alla Newsletter

Commenti

Lascia un Commento

Sei entrato per lasciare un commento.


© 2007 - 2016 Turismo per Caso - powered by La mia Ombra