Turismo per Caso – Guide Viaggi e Offerte Vacanze

Turismo per Caso - il Blog

Un viaggio di lavoro che diventa Vacanza...
Un Campo Studio che si trasforma in Viaggio...
Una semplice Gita ma con gli occhi del Turista...
Viaggio, Week-End, Agriturismo, Sagra... e Tu?

Cerca Voli LowCost

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

La Baracca…bontà che spacca…

Siete vicino a Torino e non sapete dove fermarvi a gustare un "boccone tipico"?
Sulla strada che sale le pendici del Mombarone, c’è un’ottima trattoria a prezzi imbattibili.
Non fatevi ingannare dall’insegna. La Baracca è una confortevole trattoria dal 1975. Era una baracca o poco più nel ’70, quando Franco Franceschina, proprietario ne cambiò le sorti. A Franco non veniva in mente, per la baracca, un nome migliore di Baracca, e così è rimasto. Il resto è cambiato in meglio, ed è strano che questo locale, anche per l’ottimo rapporto qualità-prezzo non figuri su nessuna guida. Ancora oggi ai fornelli c’è la moglie di Franco, Michelina, con l’amica Anna, e fra sala e cantina (ben fornita e a prezzi veramente bassi) si destreggia il figlio Piero.

Siamo sui 600 metri, nell’alto Canavese. Da Settimo Vittone si supera in quattro km un dislivello di 400 metri. Avventori degni di fede assicurano che, non vengono mai a mancare i funghi porcini, preparati in insalata, trifolati, impanati e fritti, in zuppa (la specialità della casa), coi tagliolini, col risotto, al forno, in frittata.

Qui, farete la conoscenza dell’ajucca, un’erba spontanea di media-alta montagna (dai 600 ai 2000 metri e oltre), perenne, nome scientifico Phyteuma spicatum, bel fiore azzurro. Già Plinio scrisse che era una ghiottoneria per il palato dei Salassi. Ha un sapore fresco e leggermente amaro, tra l’ortica e gli spinaci selvatici, si può mangiare in zuppa (zuppa asciutta, crostoni di pane e toma oltre all’ajucca) e con la polenta grassa, in quiche e in insalata. Piero ha studiato un menù tutto ajucca (gelato compreso).
Piatti ricchi di affettati della zona, cotechino caldo, carne cruda, verdure in bagna caoda, polenta concia, agnolotti di carne e ortiche e quelli di castagne, e poi la braciola di maiale con costine e salsiccette alla griglia, lo stracotto di vitello, e le lumache sono sempre preparati con abile maestria. Non manca la selvaggina. Qualche buona toma canavesana (capra e vacca) e il salignon, la ricotta impastata con erbe e peperoncino. Semplici e gustosi dolci casalinghi (bonet, crostate di frutta, pere al vino rosso).

In questo caso il nome….è una garanzia

Informazioni e prenotazioni:

"LA BARACCA"
frazione Cornalej 68, Settimo Vittone (Torino)
tel. 0125-658109
Chiuso il lunedì

[tags]turismo per caso, piemonte, torino, settimo vittone, trattoria[/tags]

Puoi seguirci tramite RSS Feed oppure Iscriverti alla Newsletter

Commenti

Lascia un Commento

Sei entrato per lasciare un commento.


© 2007 - 2016 Turismo per Caso - powered by La mia Ombra