Turismo per Caso – Guide Viaggi e Offerte Vacanze

Turismo per Caso - il Blog

Un viaggio di lavoro che diventa Vacanza...
Un Campo Studio che si trasforma in Viaggio...
Una semplice Gita ma con gli occhi del Turista...
Viaggio, Week-End, Agriturismo, Sagra... e Tu?

Cerca Voli LowCost

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

Il Chianti. Vini e fiorentina

Il Chianti, da sempre terra di grandi vini e sapori unici, propone paesaggi e itinerari di straordinaria bellezza tra vigneti, ulivi, aziende agricole, castelli e borghi medievali. Dolci colline che separano le province di Firenze e di Siena, dove si produce il vino italiano probabilmente più conosciuto al mondo, il Chianti classico, vino rosso DOCG. Il nostro itinerario parte dal cuore del Chianti fiorentino, a Greve, antico mercatale medievale, sviluppato attorno alla piazza porticata utilizzata in origine per lo scambio delle merci.

Ancora oggi, la qualità dei prodotti che si possono trovare nelle sue botteghe è di assoluta eccellenza: formaggi e salumi, pasticcini al cioccolato detti “africani” e la celeberrima fiorentina, succulenta bistecca con l’osso, ottenuta dalla carne di chianina, la razza bovina più grande al mondo, che qui viene allevata da oltre 2000 anni. Uscendo da Greve in Chianti si imbocca la statale 222, detta Chiantigiana, che conduce nella zona “classica” di più antica tradizione vincola d’Italia. Solo qui, in un’area delimitata da un decreto risalente al 1932, si produce il Chianti Classico, contraddistinto dal famoso marchio con il galletto. Proseguendo ancora nella stessa direzione si arriva a Castellina: borgo nato come avamposto militare, dalla cui rocca medievale si può godere di una splendida vista che domina la Valdelsa.

Compiendo una breve deviazione lungo il versante più aspro del Chianti, da dietro un tornante sbuca Radda, piccolo centro medievale, attorniato da colline e boschi, capoluogo della Lega del Chianti, nata nel lontano 1425 per tutelare il marchio del celebre vino. Presso le aziende del borgo sono visitabili cantine, frantoi e acetifici. Imboccando la Strada del Chianti, si giunge a Gaiole, ultimo avamposto dell’antica Lega, attorniato da colline coltivate a olivo e a vite, da borghi e castelli, e conosciuto non solo per i suoi vini ma anche per le sue ottime salsicce.

Da non perdere
A pochi chilometri da Siena, vicino alle località toccate dall’itinerario, è stato creato nel 2004 il Parco Sculture del Chianti, un bosco di querce e lecci che ospita grandi sculture di artisti contemporanei provenienti da 22 paesi. Ogni artista ha scelto un’area del parco, per la quale ha poi pensato e creato l’opera. Il parco propone un’esperienza unica di connubio arte-natura, in cui i due elementi si fondono e si esaltano a vicenda.

Informazioni www.chiantisculpturepark.it

Consigli d’accoglienza
Per immergersi nella natura e nel gusto delle colline del Chianti, si consiglia di pernottare nei tanti agriturismo o casali di campagna riconvertiti all’accoglienza dei turisti. La scelta è davvero vasta, per tutti i gusti e le disponibilità economiche.

Informazioni www.agriturismo.it/Chianti_Fiorentino.htm

Informazioni e consigli utili
Questo itinerario si può percorrere da primavera all’autunno inoltrato, per apprezzare le bellezze paesaggistiche della zona che mutano suggestivamente nel corso delle stagioni e gustare i prodotti tipici, che variano con esse.

Occasioni speciali di percorrenza
La stagione turistica nel Chianti Classico si chiude ogni anno con la rassegna Chianti d’Autunno – fra sacro e profano. Un evento pensato per scoprire le due anime, sacra e profana, del territorio, attraverso spettacoli, degustazioni, itinerari e convegni organizzati nei castelli, teatri ed abbazie degli otto comuni dell’area. Inoltre, per dieci giorni, una cinquantina di ristoranti della zona, raggruppati nel circuito Quinto Quarto e dintorni, propongono un menù a prezzo garantito, con piatti della tradizione difficilmente reperibili in altri periodi dell’anno.

Informazioni: www.chiantidautunno.it

La cittadina di Greve in Chianti, nei mesi estivi, illumina le sue serate con la rassegna Stelle e Mercanti, mercato notturno artigiano con musica e intrattenimento. Nella piazza del paese, ogni terzo giovedì di maggio, giugno, luglio, agosto e settembre, dalle tramonto a notte fonda.

Per saperne di più:

www.chianti.it
www.chianticlassico.com
www.chiantiturismo.it

Fonte : Stile.it

Puoi seguirci tramite RSS Feed oppure Iscriverti alla Newsletter

Commenti

Lascia un Commento

Sei entrato per lasciare un commento.


© 2007 - 2016 Turismo per Caso - powered by La mia Ombra