Home / Mostre e Arte / Cosa vedere a Torino
torino

Cosa vedere a Torino

Torino è una città d’arte, di cultura e di storia, antica capitale del regno sabaudo rinomata del Piemonte offre molto da vedere in 1- 2 o più giorni da passare come turisti. Scopriamo quali sono le cose da vedere a Torino che assolutamente dovete vedere se passate da Torino.

Cosa vedere a Torino

Mole Antonelliana 

La Mole Antonelliana è alta 167 metri di altezza da cui domina la città e dal suo Tempietto a 85 metri si può ammirare tutta la bellezza di Torino. La Mole fu costruita nel 1863 come tempio israelitico e ceduta al Comune nel 1878 che la dedicó al Re Vittorio Emanuele II. Nel 1889 vi fu l’inaugurazione ufficiale, avvenuta con il posizionamento della statua del genio alato sulla guglia. La Mole oggi ospita il Museo Nazionale del Cinema.

Palazzo Madama

Palazzo Madama, che oggi ospita la sede del Museo Civico di Arte Antica con opere che narrano secoli di storia dell’arte italiana ed europea, fu edificato sulle rovine della Porta Romana, ed è stato fortezza e Castello di Maria Cristina di Francia prima e di Giovanna di Savoia Nemours poi.

La struttura di Palazzo Madama è articolata su quattro piani:

  • al piano interrato c’è il Lapidario Medievale,
  • al terreno si trovano sculture gotiche e oggetti preziosi del XIII e del XVI secolo,
  • al primo piano sono ospitate le arti del 600 e del 700,
  • al secondo piano custodisce le Arti Decorative.

Parco del Valentino

Parco Valentino si trova poco distante dal centro città ed è uno dei parchi più belli d’Italia, dove i torinesi vi fanno lunghe passeggiate, percorsi in bicicletta e jogging. Questo parco fu ridisegnato nell’800 da Barrilett-Dechamps ed è la sede dell’affascinante Castello, patrimonio dell’Umanità Unesco, che a sua volta ospita la facoltà di architettura del Politecnico.

Oltre ad una passeggiata nel parco non potete perdere anche la visita al borgo medievale, una riproduzione di un villaggio del 400 costruito in occasione dell’Esposizione Internazionale del 1884.

Duomo di San Giovanni

Il Duomo di San Giovanni prende il nome dal patrono della città San Giovanni Battista e fu costruito in stile rinascimentale tra il 1491 e il 1498, ristrutturato poi nel XVII secolo per poter permettere di raggiungere la Cappella della Sacra Sindone dell’architetto Guarino Guarini.

Museo delle antichità Egizie

Per gli amanti dell’arte non può infine mancare una visita al Museo delle antichità Egizie, realizzato nel 1826 su commissione del re di Sardena Carlo Felice in occasione di un suoi acquisto di opere egiziane, ed oggi è uno dei musei più celebri del mondo con 30 mila pezzi di collezione.

 

About silvia

Check Also

Parigi: le migliori mostre d’arte di fine 2012

Quando programmare una settimana di vacanza a Parigi? Se qualcuno me lo chiedesse ora io …

Lascia un commento