Turismo per Caso – Guide Viaggi e Offerte Vacanze

Turismo per Caso - il Blog

Un viaggio di lavoro che diventa Vacanza...
Un Campo Studio che si trasforma in Viaggio...
Una semplice Gita ma con gli occhi del Turista...
Viaggio, Week-End, Agriturismo, Sagra... e Tu?

Cerca Voli LowCost

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

Capodanno e Natale 2010 a Budapest : tra fascino e feste!

Arriva Natale e Budapest rinnova il suo fascino e per tutto il periodo piazze, strade e angoli caratteristici si illuminano di un calore particolare. Tanti gli eventi organizzati per salutare l’anno che viene. Natale e Capodanno si trasformano in una eccezionale occasione per trascorrere nella capitale ungherese le feste natalizie. Prenota subito per trascorrere il Capodanno 2010 a Budapest.

La capitale ungherese in questo periodo sa offrire molte attrattive.

Tra queste, c’è il mercatino di Natale in piazza Vörösmarty, nel centro di Pest, sulla riva sinistra del Danubio. Vivace e profumato, qui si possono trovare pezzi d’artigianato e specialità culinarie ungheresi.

L’intera piazza Vörösmarty, piena di bancarelle, viene avvolta dalle luci colorate del grande albero di Natale e popolata dai personaggi e paesaggi del presepe, mentre un forno tradizionale prepara le tipiche leccornie di stagione, tra cui ad esempio il «langos», una specie di pizza cotta in forno.

Al mercatino, si possono acquistare, oltre che regali originali, scegliendoli tra i numerosi prodotti di artigianato realizzati rigorosamente con materiali naturali, anche degustare il meglio della gastronomia natalizia ungherese.

A Budapest sono in programma suggestivi presepi viventi e rievocazioni di antiche tradizioni popolari, con esibizioni di gruppi folcloristici e danze popolari. Profumi del vin brulè, dei dolci tipici appena sfornati, delle castagne e di abeti decoratissimi si fondono con i suoni e le luci di Natale, creando un’atmosfera di festa, deliziosa anche per i bambini, che proprio in Piazza Vörösmarty riceveranno la visita di un generoso Babbo Natale.

Vuoi un’idea-regalo per Natale? Di sicuro effetto è un soggiorno wellness presso una delle numerose strutture termali ungheresi, per godere una pausa di tranquillità e spezzare con lo stress quotidiano. La tradizione dell’impiego terapeutico e ricreativo delle acque termali in Ungheria risale al tempo dei Romani, che gettarono le basi della cultura termo-balneare con la costruzione dei primi bagni nella provincia «Pannonia» dell’Impero Romano. Dopo i Romani, anche i Turchi, nel corso della loro dominazione (secc. XVI e XVII), costruirono le terme, alcune ancora oggi in piena operatività. Una vacanza a Budapest quindi, non può non avere una pausa relax ai bagni termali storici, come pure in uno dei numerosi alberghi termali.

E per Capodanno a Budapest? Il 31 dicembre la festa si spande a macchia d’olio per tutti coloro che vogliono parteciparvi, semplicemente scendendo nelle maggiori piazze come Oktogon, Nyugati e Vörösmarty, dove c’è in programma una straordinaria fantasia musicale comprensiva di tutti i generi, dal rock al jazz, dal latino-americano al ballo liscio, dalla disco music alle musiche gitane, per ballare tutta la notte in attesa del 2010.

I coloratissimi fuochi d’artificio daranno il benvenuto al nuovo anno.

Per coloro invece che vogliono un Capodanno all’insegna della raffinatezza, non può mancare il ballo di gala al teatro dell’opera con selezioni di Operetta e Musical.

Il Gran Ballo di S. Silvestro organizzato al Teatro dell’Opera di Budapest, uno dei teatri più belli d’Europa, ha una tradizione ormai decennale.

Per i più romantici invece, c’è in programma "In barca sul Danubio", dalle 20 alle 2 di notte. Una gita per cenare, ascoltare una musica classica, brindare al nuovo anno tutto tra le onde del bel Danubio Blu….

Puoi seguirci tramite RSS Feed oppure Iscriverti alla Newsletter

Commenti

Lascia un Commento

Sei entrato per lasciare un commento.


© 2007 - 2016 Turismo per Caso - powered by La mia Ombra