Turismo per Caso – Guide Viaggi e Offerte Vacanze

Turismo per Caso - il Blog

Un viaggio di lavoro che diventa Vacanza...
Un Campo Studio che si trasforma in Viaggio...
Una semplice Gita ma con gli occhi del Turista...
Viaggio, Week-End, Agriturismo, Sagra... e Tu?

Cerca Voli LowCost

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

Capodanno cubano al Jazz club di Firenze!

Il JAZZ CLUB prepara per questa sera un veglione di San Silvestro particolarmente vivace e rutilante. Le porte si aprono difatti alle ore 21 per una congrua e lauta cena (euro 65, info e prenotazioni Vincenzo Ricchi, 335.6146115; dopo le 21 055.2479700, dal martedì al sabato) con interventi musicali estemporanei e discreti, onde non impedire le conversazioni e la socializzazione conviviale. Ma dalle 23.30 circa esplode la "fiesta cubana": salgono sul palco i PERFIDIA QUINTET (Francesco Birardi e Gianni Biondi: chitarre e voce; Paolo Casu: congas, darbouka, percussioni; "Sandrito" Garbey: tromba; Michele Staino: contrabbasso), gruppo ben noto per il caratteristico intreccio melodico di voci e chitarre che ricrea alla perfezione l’atmosfera intensa del bolero, del son e della musica cubana tradizionale, e che questa sera ancor più di sempre si produrrà in un live travolgente e coinvolgente; le loro esibizioni sono del resto sempre caratterizzate da una grande vivacità, e non è raro che, anche in serate "ordinarie", il pubblico si lasci travolgere e si metta a ballare fra i tavoli.

Figuriamoci la notte di San Silvestro… Dall’inizio del live, il locale apre le porte a tutti i soci che vogliano partecipare al brindisi di mezzanotte (ingresso da definire) o divertirsi dopo con uno spettacolo che promette di essere lungo, travolgente e coinvolgente. A seguire, sempre che la fiesta cubana guidata dagli inesauribili Perfidia non prosegua infiammata fin dopo l’alba come pure è possibile, dj set anni ’70-’80.

Compongono il PERFIDIA QUINTET esecutori di buona fama tra i cultori di musica etnica: Francesco Birardi, noto nell’ambiente come "il medico dei musicisti", figura polivalente di medico, viaggiatore, scrittore e musicologo, fondatore del gruppo; il percussionista Paolo Casu, nome ben conosciuto nell’ambiente musicale cittadino, dove si è distinto anche nell’ambito della musica jazz; infine Gianni Biondi, attivo da oltre vent’anni, con varie esperienze teatrali e televisive che, dopo l’esordio country in duo con Leslie Ray, è entrato a far parte dei "Markahuasi", gruppo storico italo-peruviano di musica andina, ove alterna la chitarra al charango e alle tastiere, e dei "Barrio Latino". Oltre alla chitarra, suona il Tres e l’Armonico, strumento reso famoso da Compay Segundo. Al trio iniziale di chitarre e percussioni si è unita poi la tromba di "Sandrito" Garbey, cubano d.o.c., già elemento, in patria, dell’"Orquesta Tropicana di Santiago de Cuba", approdato in Italia nel 2001 e da allora collaboratore di svariati gruppi jazz e latin jazz di buona fama delle nostre contrade. Nel 2004 il PERFIDIA QUARTET ha pubblicato il CD Cubaneando. Quartetto fino a pochissimo tempo fa, il Perfidia è divenuto un "quintet" con l’ingresso stabile del giovane promettente contrabbassista Michele Staino (figlio del noto disegnatore Sergio), che si sta facendo un nome nell’ambiente jazz nostrano.

JAZZ CLUB
Via Nuova de’ Caccini, 3 – Firenze
tel. 055-2479700 / 335 6146115
www.jazzclubfirenze.com
inizio concerti ore 22.15
ingresso riservato ai soci
tessera annuale 5 euro
nessun biglietto d’ingresso

Puoi seguirci tramite RSS Feed oppure Iscriverti alla Newsletter

Commenti

Lascia un Commento

Sei entrato per lasciare un commento.


© 2007 - 2016 Turismo per Caso - powered by La mia Ombra