Turismo per Caso – Guide Viaggi e Offerte Vacanze

Turismo per Caso - il Blog

Un viaggio di lavoro che diventa Vacanza...
Un Campo Studio che si trasforma in Viaggio...
Una semplice Gita ma con gli occhi del Turista...
Viaggio, Week-End, Agriturismo, Sagra... e Tu?

Cerca Voli LowCost

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

Capodanno 2009 a Mosca

Capodanno tra cultura e opere d’arte? A Mosca c’é il Cremlino al quale va dedicata almeno mezza giornata: oltre a poter ammirare ogni sorta di meraviglia, ed un’ennesima dimostrazione di bravura degli architetti italiani, vi troverete immersi in un grande riassunto di tutta la storia della Russia. Adiacente al Cremlino c’è il magnifico Giardino di Alessandro. Visitate, poi, la Piazza Rossa, e già che vi trovate fate una visita ai Magazzini Gum, un particolare centro commerciale. Da non perdere è anche la visita della chiesa di San Basilio.

Altra tappa fondamentale è il Mausoleo di Lenin, e l’ obelisco dedicato alla memoria delle conquiste spaziali russe, preceduto da un vialone costeggiato da statue di tutti i cosmonauti sovietici, lo troverete una volta usciti dalla metro presso la stazione VDNK. Inoltre il basamento dell’obelisco ospita un’interessantissimo Museo dei Cosmonauti. Poco oltre c’é per l’appunto il VDNK, una volta il Centro Espositivo di tutte le Russie, ossia circa 70 padiglioni ognuno dedicato ad una particolare branca della tecnologia sovietica. Oggi i padiglioni sono stati sgombrati ed ospitano una miriade di negozi e negozietti: troverete prodotti locali, abbigliamento, elettronica di importazione cinese/indiana, armi. Vale comunque una visita per le meravigliose fontane in oro e se cercate souvenir a basso prezzo.

Non va sicuramente tralasciato il classico giro nella caratteristica via Arbat un lungo viale pieno di bancarelle di ogni genere dall’ambra alle classiche Matrioske, colorato e pittoresco, sa un po’ di trappola per turisti allocchi ma dà sicuramente una pennellata di colore ad una metropoli. Se siete fortunati incontrerete anche una delle mascotte della città uno splendido orso siberiano ammaestrato. La Arbat e la Novy Arbat sono anche le strade dove troverete i tassi di cambio migliori di Mosca. Per chi ama l’arte è sicuramente da vedere il Museo Pushkin: é una delle principali attrazioni della città, con la sua collezione d’arte impressionista e di oggetti d’antichità. E’ sito vicino al Cremlino.

Per chi ama gli scacchi è da non perdere il Club centrale di scacchi, il divertimento è assicurato: si possono vedere le partite più infuocate di tutta la Russia! Altra visita da non perdere è il monastero con annesso cimitero di Novodevicij, patrimonio dell’ Unesco. Potrete passeggiare tra le tombe di gran parte delle personalità russe degli ultimi due secoli e poi meditare un po’ lungo il fiume e il parco annesso. Un parco bellissimo è il Gorky park : ha una entrata monumentale, ed è l’ideale se viaggiate con bambini per via delle numerose attrazioni e luna park, delle fontane musicali, e di un grazioso laghetto per un giro in pedalò. Altro parco interessante è il Parco della Vittoria ( scendere con la metro a Kutuzovskaja): il parco è grandissimo, celebra la grande guerra patriottica e la vittoria nella seconda guerra mondiale, vi trovate anche un obelisco di 142 metri, fontane e un interessante e suggestivo museo.

Capodanno se amate sci, snowboard, pattinaggio su ghiaccio, a Mosca sarà per voi un vero e proprio paradiso! Perchè ci sono tantissimi luoghi attrezzati. Per pattinare la scelta migliore sono i parchi: Gorky Park (vivamante sconsigliato di sera) e Izmaylovski Park su tutti, ma praticamente ogni specchio della città è ghiacciato e vi troverete gente che pattina, come sul famosi stagni Patriarshie, nome che i lettori più attenti di Bulgakov sicuramente ricorderanno. Per quanto riguarda sci/snowboard, c’é un’area attrezzata nei pressi della fermata metro Nagornaja, ma dovrebbero essercene almeno altre tre/quattro in città. Nelle strutture più attrezzate solitamente trovate tutta l’attrezzatura a noleggio dietro deposito di un documento.

Una vacanza all’insegna della vita notturna? Qui a Mosca é molto variegata e completa: mega discoteche dove puoi vedere la gioventù moscovita divertirsi al pub tranquillo dove rilassarsi e chiacchierare. La vera perla della vita notturna moscovita è l’Hungry Duck. Se lo visitate vivrete di sicuro un’esperienza unica a patto di trovarcisi nella serata “giusta”. Il martedì e venerdì notte soltanto le donne sono ammesse prima delle 21 e le bevande sono gratuite. Tutti i giorni, da mezzogiorno alle 06.00. Il prezzo d’ingresso può oscillare dai 35 rubli in bassa stagione ai 300 sotto festività.

Pushechnaya è un altro locale imperdibile, vicinissimo alla fermata metro Kuznetsky Most, ma occhio perché l’ingresso non è segnalato da nessuna insegna ed il vicolo di fronte al locale di solito pullula di gente ubriaca: dovete entrare in una cancellata di ferro e poi in un edificio con un grosso balcone al primo piano. La clientela è di tutte le età, soprattutto turisti. La musica è commerciale. Per gli amanti del jazz da non perdere è sicuramente il B. B. King’s. Poi, sempre in zona Kuznetsky Most nelle vie circostanti, sono presenti numerosi locali sotterranei e non sempre e’ facile entrare, dipende dai buttafuori, ma i posti meritano, basta fare un giro intorno e individuare i locali piu’ interessanti.

Il Real McCoy è meta della gioventù locale ma anche di gruppetti di mezza età e numerosi stranieri residenti a Mosca desiderosi di ballare e spassarsela. Altro pub interessante è il Club Zona, dista circa 10 min. a piedi dalla fermata metro Avtozavodskaya. Qui, però, il prezzo di ingresso può variare dai 100 ai 1000 rubli, ma c’è la possibilità di avere grossi sconti con la ISIC card. Molto lontano dal centro, dunque solitamente di turisti non ce ne sono, ma dato il prezzo di ingresso l’atmosfera rimante piuttosto ricercata. Insomma, questo è consigliato se volete avere un incontro con una Mosca più occidentalizzata. 3 piste, solitamente commerciale, house e latino-americana. Infine segnaliamo il Club Che in Nikolskaya Ulitsa che offre musica latino americana, cocktail buoni e dispendiosi, signorine desiderose di ballare una merengue e spazi angusti.

A Mosca esistono molti ristoranti di ottima qualità e anche accessibili a tutte le tasche. Vi ricordo che a cucina russa è molto pesante con una moltitudine di piatti di carne e patate, una pressochè infinita scelta di zuppe di ogni colore e l’ormai celeberrimo caviale presente in molti piatti e persino in certi tipi di pane. Uno dei piatti simbolo è il Boršc anche se è di origine ucraina, una sorta di zuppa a base di barbietole e carne. Altro zuppa famosa è l’okroshka, a base di kvass (bevanda analcolica prodotta tramite fermentazione generalmente di cereali), patate, panna acida e altre verdure, servita fredda.

Tra quelli che possono assomigliare ai primi piatti italiani vi sono i pelmeni, simili a dei tortelli ripieni di carne e i vareniki, simili a tortelli con ripieno di verdura. Consiglio di non perdere il famoso Storione in salsa di noci una vera prelibatezza tra i russi. Il miglior ristorante della città è a detta di molti moscoviti è il Grand Imperial, che serve classica cucina russa, i prezzi rispecchiano la qualità. E’ sito vicino alla stazione metro Kropotkinskaya. Ma anche Aragvi Ristorante georgiano non è niente male, propone un’atmosfera intima e romantica. Sito vicino alla stazione metro di Tverskaya. Il ristorante Beloye Solntse Pustyni è uno dei migliori e dei più stravaganti, con cameriere che indossano vestiti tipici di seta. Qui, però, i prezzi sono elevati ma il cibo è decisamente buono. Per chi cerca un ristorante economico consiglio il Mu-Mu cafè Catena self-service è decisamente a basso costo (sotto i 10€) e potete comunque mangiare piatti tipici di buona qualità.

Puoi seguirci tramite RSS Feed oppure Iscriverti alla Newsletter

Commenti

Lascia un Commento

Sei entrato per lasciare un commento.


© 2007 - 2016 Turismo per Caso - powered by La mia Ombra