Turismo per Caso – Guide Viaggi e Offerte Vacanze

Turismo per Caso - il Blog

Un viaggio di lavoro che diventa Vacanza...
Un Campo Studio che si trasforma in Viaggio...
Una semplice Gita ma con gli occhi del Turista...
Viaggio, Week-End, Agriturismo, Sagra... e Tu?

Cerca Voli LowCost

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

A Rocca Priora insieme la Festa culinaria e la Festa religiosa

Giorni di festa a Rocca Priora. Dopo il triduo di preparazione del 31 gennaio, 1 e 2 febbraio con l’adorazione eucaristica e il Santo Rosario delle 17.00 e la Santa Messa con i Vespri delle ore 18.00, la ridente cittadina castellana si prepara ai festeggiamenti per la festa di San Biagio protettore della gola.

Domenica 3 febbraio, come da tradizione ormai, gli spari di bombe alle ore 7.30 sanciranno ufficialmente l’inizio dei festeggiamenti. Alle ore 10.00 ci sarà la celebrazione della Santa Messa e alle 11.00 la solenne Processione con la statua e la reliqua del Santo. La partenza è fissata davanti alla Chiesa di Santa Maria Assunta e attraverserà le vie principali del paese accompagnata dalla Banda del paese e da figuranti in costumi d’epoca romana.
Alle 18.00 avrà luogo la Solenne celebrazione Eucaristica in ricordo dei confratelli defunti e a seguire la benedizione della gola ed il sorteggio del nuovo Festarolo.

La seconda giornata, prevista domenica 10 febbraio, da sei anni ormai, vede accanto ai festeggiamenti religiosi di San Biagio un appuntamento culinario imperdibile. A partire dalle ore 12.00, infatti, prenderà il via la 7^ Sagra della polenta. Rigorosamente adagiata nelle ‘scifette’, come da tradizione, negli stands enogastronomici allestiti in Piazza Caduti di Nassirya sarà servita la polenta calda, con sugo rosso e spuntature. Ad accompagnare il piatto vino, dolci e prodotti tipici locali. Ad allietare la giornata dei più piccoli, nel primo pomeriggio intorno alle ore 15.00 ci sarà uno spettacolo per bambini , mentre per i più grandi alle ore 17.00 l’estrazione della riffa con ricchi premi. Durante il pomeriggio musica dal vivo con Elisabetta e Davide . A chiudere la serata un magnifico spettacolo pirotecnico alle ore 19.00.

In maniera "scoppiettante" come si era aperta, allo stesso modo si chiude la Festa: l’ultimo giorno, domenica 17 febbraio, alle ore 7.00 lo sparo di bombe, alle ore 10.00 il trasferimento del Santo presso il nuovo Festaiolo e alle ore 13.00 il pranzo sociale aperto a tutti presso il ristorante "Da Raimondo".

Informazioni 06/9471620

Puoi seguirci tramite RSS Feed oppure Iscriverti alla Newsletter

Commenti

Lascia un Commento

Sei entrato per lasciare un commento.


© 2007 - 2016 Turismo per Caso - powered by La mia Ombra