Turismo per Caso – Guide Viaggi e Offerte Vacanze

Turismo per Caso - il Blog

Un viaggio di lavoro che diventa Vacanza...
Un Campo Studio che si trasforma in Viaggio...
Una semplice Gita ma con gli occhi del Turista...
Viaggio, Week-End, Agriturismo, Sagra... e Tu?

Cerca Voli LowCost

Iscriviti alla Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email:

50° CARNEVALE DI CASTROVILLARI

E’ il Carnevale più famoso della Calabria e, anno dopo anno, si è conquistato un posto tra gli eventi carnascialeschi più caratteristici d’Italia (viene comunemente annoverato tra gli appuntamenti più importanti a livello nazionale), quello che da 50 anni a questa parte si svolge a Castrovillari, ridente cittadina sita alle falde del Parco Nazionale del Pollino.

Da sempre, la manifestazione è organizzata Pro Loco cittadina, fortemente sostenuta dall’Amministrazione Comunale e supportata da altri enti, tra cui la Provincia di Cosenza, la Regione Calabria, l’Ente Parco Nazionale del Pollino e la Comunità Montana, e richiama migliaia di turisti provenienti da tutta la regione e dalle vicine Basilicata, Puglia e Sicilia.

Nato ufficialmente nel 1959, sebbene le sue radici sembrerebbero risalire al lontano 1635 (quando, proprio a Carnevale, fu messa in scena la farsa dialettale di Cesare Quintana "Organtino", che diede origine al teatro popolare in vernacolo calabrese), il Carnevale che si svolge a Castrovillari (fino al 2005 denominato "Carnevale del Pollino") è unico nel suo genere.

Connotato da una fortissima partecipazione popolare, ha il suo tratto caratteristico e il suo punto di forza nel coniugare la varietà e la pregevole manifattura delle maschere con il folklore internazionale e, dunque, con i colori e la vitalità che emanano i costumi, le musiche, i canti e le danze dei vari paesi del mondo.

Le Sfilate in maschera

In programma dal 26 gennaio al 5 febbraio, in questa storica edizione (la 50°, appunto) il Carnevale di Castrovillari si conferma un evento caratterizzato da una grande partecipazione di tutti i cittadini.
Ancora oggi, infatti, esso si rifà agli antichi riti della civiltà contadina e richiama l’allegria dei balli (le tarantelle) e dei canti eseguiti a ritmo di tamburello dinanzi gli usci delle case della Civita (il nucleo cittadino originario, che si estende intorno al Santuario della Madonna del Castello), con savuzizza (tipico insaccato della zona) e vino per festeggiare il "re burlone".
A Castrovillari tutti, ma proprio tutti (a prescindere dall’età, dal sesso, dal ruolo sociale ecc.), amano mascherarsi e partecipare alle sfilate lungo l’ottocentesco Corso Garibaldi.
I castrovillaresi hanno il Carnevale nel sangue e ogni anno, per mesi, le case si trasformano in sartorie, per dar vita ai vestiti più fantasiosi e più allegri, da mostrare al pubblico e alla Giuria del concorso indetto per l’occasione, durante i pomeriggi di musica e divertimento che caratterizzano l’evento.
Così, anche quest’anno, in dieci giorni di festa ben quattro saranno le sfilate in cui si potranno ammirare gli oltre venti gruppi mascherati e i carri allegorici iscritti al 18° concorso ad essi dedicato e i numerosi gruppi spontanei (fuori concorso).
Dopo la "prima uscita", in programma (in orario mattutino) domenica 27 gennaio, grandi e piccini torneranno a mascherarsi nel tardo pomeriggio del giovedì grasso (31 gennaio), per partecipare al suggestivo corteo storico che si concluderà con la teatrale diatriba tra il Re Carnevale e la Quaresima e con il tradizionale rituale dell’incoronazione quest’ultimo, con la consegna simbolica nelle sue mani delle chiavi della città da parte del Sindaco.
Si tornerà poi a sfilare lungo le principali vie cittadine domenica 3 e martedì 5 febbraio a partire dalle 15.00 e, al termine di quest’ultima sfilata, verranno premiati i Gruppi Mascherati e i Carri Allegorici vincitori del Concorso indetto dalla Pro Loco e sorteggiati i biglietti vincenti della Lotteria di Carnevale (basata sul Contributo Volontario dei cittadini), che ogni anno si lega ad un importante progetto di solidarietà.

Il Festival Internazionale del Folklore

Sin dalla sua prima edizione, come accennato, il Carnevale nella città del Pollino si è caratterizzato per il contemporaneo svolgimento del Festival Internazionale del Folklore.
L’intreccio maschera-folklore, con la conseguente valorizzazione delle antiche tradizioni calabresi e la creazione di una sinergia con popoli dalle culture differenti, in realtà proviene da lontano.
Castrovillari, infatti, dedica da sempre particolare rilievo alle tradizioni popolari e svolge un ruolo-guida nella tradizione folklorica meridionale, tanto da essere stata definita a pieno titolo "Città del Folklore".

A conferma di ciò, basti pensare che il gruppo folkloristico nato in seno alla Pro Loco del Pollino, vincitore di tutti i più importanti premi internazionali, con i suoi ottanta anni di storia alle spalle è il più antico della Calabria e, in varie occasioni, è stato scelto come ambasciatore delle tradizioni popolari italiane nel mondo.
Nell’edizione 2008, il Festival Internazionale del Folklore (mirabilmente diretto sotto il profilo artistico – come il Carnevale stesso – da Gerardo Bonifati), sarà riproposto nella sua formula tradizionale, con
gruppi folklorici provenienti da ogni parte del mondo.
Non mancheranno, però, quegli approfondimenti socio-culturali su una soltanto delle Nazioni partecipanti, fattore che ha caratterizzato la formula organizzativa delle ultime due edizioni dell’evento.
Dopo la Spagna e la ex Jugoslavia, ospiti rispettivamente nel 2006 e nel 2007, quest’anno sarà la volta del Brasile, indiscussa patria del Carnevale a livello mondiale, con la partecipazione di gruppi folklorici che saranno presenti non solo con i loro colorati costumi, con i loro canti e balli tipici, ma anche con stand gastronomici e di artigianato, con la loro letteratura (caffè letterari), la loro musica (concerti) e con il cinema d’autore (cineforum tematici).

Gli eventi correlati

Come ogni anno, accanto alle sfilate e agli eventi folklorici, il Carnevale di Castrovillari proporrà numerosissimi eventi correlati.
Si segnala, innanzi tutto, l’allestimento (nelle sale del Protoconvento Francescano), della mostra fotografica "Storico Carnevale di Castrovillari", con oltre cento immagini della tradizione storica dell’evento, attraverso le quali sarà possibile ripercorrere tutte le tappe che hanno caratterizzato il folklore e l’evoluzione della città.
Tra gli altri eventi correlati, il VII Torneo di Basket "Re Carnevale" e il Carnevale dei Bambini (con più di 500 bambini che sfileranno in maschera la mattina di domenica 3 febbraio); il IV "Fantasy Carnival Drink" e le feste rionali – si segnala il VI Concorso per serenate tradizionali "Sirinata d’ ‘a Savuzizza", che riprende l’antico rituale carnascialesco castrovillarese delle "Mascherate" e, come ogni anno, si concluderà con la degustazione gratuita di vini locali e del tipico salume calabrese chiamato savuzizza.
E, ancora, numerosi spettacoli teatrali, passeggiate in maschera e feste in piazza; "Soul Food & Music" (ogni giorno, dopo le 23, in tutti i locali della città, feste e musica dal vivo), veglioni e serate danzanti in maschera.
Infine, durante l’intero corso della manifestazione, in città si svolgerà il Festival degli Artisti di Strada, saranno presenti stand di ritrattisti e caricaturisti, stand di truccatori e acconciatori, animazione per bambini e si svolgerà il XVI Concorso Fotografico "Immagini del Carnevale di Castrovillari".
Con questo ricchissimo programma, insomma, senza dubbio la Cinquantesima edizione del Carnevale di Castrovillari riconfermerà il carnevale calabrese per eccellenza come uno degli eventi carnascialeschi più importanti d’Italia.

PROGRAMMA DEGLI EVENTI PRINCIPALI:

Domenica 27 gennaio 2008 – ore 10.30
Via Polisportivo, Corso Calabria, Corso Garibaldi, Piazza Municipio

SFILATA 
  Gruppi Mascherati
  Carri Allegorici
  Gruppi Folklorici

Giovedì 31 novembre 2008 – ore 18.00
Piazza Municipio

CORTEO
Cerimonia di Incoronazione di "Re Carnevale"

Domenica1 febbraio 2008 – ore 15.00
Via Polisportivo, Corso Calabria, Corso Garibaldi, Piazza Municipio

SFILATA
  Gruppi Mascherati,
  Carri Allegorici e
  Gruppi Folklorici

Lunedì 2 febbraio 2008 – ore 21.00
Teatro Sybaris – Protoconvento Francescano

GRAN GALÀ del Folklore
XI Premio Cultura

Martedì 3 febbraio 2008 – ore 15.00
Via Polisportivo, Corso Calabria, Corso Garibaldi, Piazza Municipio

SFILATA
  Gruppi Mascherati,
  Carri Allegorici e
  Gruppi Folklorici

Informazioni:
PRO LOCO DEL POLLINO DI CASTROVILLARI
C.so Garibaldi, 160 – 87012 Castrovillari (CS)
Tel/ Fax: 0981/27750
www.carnevalecastrovillari.it

Puoi seguirci tramite RSS Feed oppure Iscriverti alla Newsletter

Commenti

Lascia un Commento

Sei entrato per lasciare un commento.


© 2007 - 2016 Turismo per Caso - powered by La mia Ombra